Il nuovo caccia di bordo cinese sarà svelato entro la fine del 2021

Le Forze Navali dell'Esercito Popolare di Liberazione hanno registrato un aumento vertiginoso negli ultimi 20 anni, passando da una marina tecnicamente molto tardiva e specializzata nella difesa di un limitato perimetro navale intorno al Paese, ad un'elevata potenza militare. , in molti modi, di competere con le migliori marine del mondo. Oggi allinea 10 navi d'assalto pesanti con ponte di volo incluso due LHD Tipo 075 paragonabile agli LHA di classe America della US Navy, circa trenta Cacciatorpediniere tipo 052 et cacciatorpediniere pesanti Tipo 055, altrettanto Fregate antisommergibile tipo 054A, sessanta Corvette antisommergibile costiere Tipo 056A, circa 11 sottomarini, di cui 65.000 a propulsione nucleare, e circa 2017 navi di supporto, che vanno dagli LST alle navi cisterna di rifornimento e alle navi di intelligence elettronica. Ma sono state soprattutto le sue due nuove portaerei da 2019 tonnellate, la Liaoning e la Shandong, entrate in servizio rispettivamente nel XNUMX e nel XNUMX, che hanno permesso alla Marina cinese di cambiare statura, dotandola di una capacità di combattimento aereo da combattimento. proiezione di potenza.

Tuttavia, la Marina cinese del 2021 rappresenta solo l'embrione di quella che sarà la potenza navale di Pechino negli anni e nei decenni a venire. Insieme a 7 nuovi cacciatorpediniere di cui almeno 2 cacciatorpediniere pesanti Tipo 055, da 3 a 4 fregate, e almeno una grande nave militare prodotta ogni anno, avrà, nel giro di quindici anni, superato numericamente e in tonnellaggio la potenza navale americana, pur essendo concentrato principalmente su un unico teatro operativo, dove la US Navy interviene su tutti gli oceani del pianeta. In campo aeronavale, l'arrivo entro 2 anni della prima portaerei Tipo 003 da 80.000 tonnellate, con propulsione convenzionale ma dotata di catapulte elettromagnetiche e di un'unità aerea di bordo che difficilmente dovrà invidiare quella. portaerei, sarà un passo decisivo in questa progressione, mentre si prepara all'arrivo delle future portaerei tipo 100.000 a propulsione nucleare da 004 tonnellate, la cui prima unità potrebbe entrare a far parte della Marina cinese all'inizio del prossimo decennio.

La portaerei di tipo 003 trasporterà contemporaneamente caccia pesanti J-15T, aerei da guardia aerea avanzati KJ-600 e caccia medi stealth, per il momento designati J-35

Lo sforzo di Pechino nei confronti della sua Marina, e della sua aeronautica militare, riguarda anche lo stesso gruppo aviotrasportato, finora composto da caccia J-15 di bordo derivati ​​dal russo Su-33 della famiglia Flanker. Adattato ai vincoli delle portaerei trampolino e stopper Tipo 001, e dotato di avionica moderna, il caccia rimane comunque un aereo alla fine del ciclo tecnologico, soprattutto a fronte di velivoli più moderni come l'F-35C americano o il Rafale francese M. Le autorità cinesi hanno quindi avviato, 3 anni fa, la progettazione di un nuovo caccia navale di bordo, adatto per portaerei Tipo 003 dotate di catapulte, e soddisfare le esigenze della guerra navale e aeronavale negli anni e nei decenni a venire. Inizialmente, è stata considerata una versione navalizzata del caccia stealth J-20, ma questa ipotesi sembra essere stata presto scartata, in particolare a causa dei costi molto elevati del velivolo, nonché delle sue grandi dimensioni difficilmente compatibili con i vincoli sulle portaerei. Senza mai confermarlo formalmente, le autorità cinesi hanno deciso di incentrato sul secondo programma di caccia di quinta generazione sviluppato dall'industria cinese, lo Shenyang FC-5, per fungere da base per questo nuovo dispositivo. E secondo l'ingegnere capo di Shenyang che in precedenza ha guidato il programma J-15, Sun Cong, alla fiera di Zhuhai, ha dichiarato: "Le persone dovrebbero essere in grado di ricevere buone notizie sul nuovo programma. Hunter a bordo entro la fine di quest'anno. ”.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". I “Brèves” sono accessibili gratuitamente da 48 a 72 ore. Gli abbonati hanno accesso agli articoli in Breve, Analisi e Sintesi integralmente. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- sottoscrivi-voi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE