La Svizzera sceglierà la F35 suo malgrado?

I giorni passano e non sono uguali a Berna. Infatti, mentre lla scorsa settimana, la proposta francese e l'aereo Rafale sembravano aver vinto la concorrenza per la sostituzione degli F/A 18 Hornets e degli Swiss F5 Tiger II, i media svizzeri sembrano sapere, dall'inizio della settimana, che ora, Secondo quanto riferito, la proposta statunitense e l'F35A di Lockheed-Martin sono vicini alla vittoria della gara. Secondo le fonti citate sia dalla stampa scritta che dai telegiornali, questa proposta offrirebbe un rapporto "rapporto qualità prezzo" "di gran lunga superiore" a quello degli altri concorrenti. Tuttavia, la parola riportata dai giornalisti svizzeri, così come il radicale cambio di atteggiamento a pochi giorni dall'annuncio ufficiale, solleva interrogativi sul seguito degli eventi che hanno portato a questa situazione.

Tutto fa infatti ritenere, viste le argomentazioni avanzate da Berna a favore della scelta dell'F35A, che un'offerta last minute sarebbe stata inviata alla fine della scorsa settimana da Lockheed Martin alle autorità svizzere preposte alla svolgimento del presente bando di gara. La parola chiave presentata, il "rapporto qualità prezzo" dell'F35A, fa pensare che Washington avrebbe fatto una nuova offerta di prezzo, nella misura in cui la qualità dell'F35A non può essere cambiata in modo significativo negli ultimi giorni. Di conseguenza, tutto fa ritenere che il team di vendita Lockheed-Martin e i team di assistenza dei plenipotenziari americani sarebbero riusciti a proporre un'offerta strutturata per rispondere con precisione ai criteri del bando di gara, conferendogli una differenza significativa rispetto -à-rispetto ai suoi concorrenti, al punto che alcuni giornalisti in Europa si interrogano addirittura sul rispetto della riservatezza delle offerte.

Lockheed-Martin ha abilmente sostituito parte delle ore di volo del costosissimo F35A con un'ampia offerta di addestramento al simulatore per abbassare i prezzi e soddisfare i criteri della gara svizzera. Ma è efficace per la Difesa della Confederazione? Niente è meno sicuro...

Tuttavia, questa conclusione (temporanea) non sembra suscitare un entusiasmo travolgente da parte delle autorità svizzere. Infatti, secondo i media svizzeri, ora ritengono che, visto il divario tra l'offerta americana e quella di questi concorrenti, non avrebbero "Altre scelte" piuttosto che scegliere l'F35A, una scelta di parole pesanti di significato in questo contesto, mentre in precedenza la preferenza per l'offerta francese sembrava soddisfare la maggior parte degli intervistati. Tuttavia, ogni speranza non sembra persa per l'aereo francese, diversi elementi suggeriscono che Berna avrebbe intenzione di offrire a Parigi e Berlino la capacità di rispondere a questa offerta americana dell'ultimo minuto.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". I “Brèves” sono accessibili gratuitamente da 48 a 72 ore. Gli abbonati hanno accesso agli articoli in Breve, Analisi e Sintesi integralmente. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- sottoscrivi-voi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE