No, il contratto Rafale L’Egitto non minaccia i contribuenti francesi

Dall'annuncio della firma delun nuovo contratto per l'acquisizione di 30 velivoli Rafale dall'Egitto per 4 miliardi di euro, sui social network si sta diffondendo un malinteso, basato anche su una cattiva interpretazione della situazione da parte di alcuni media francesi e dell'AFP, secondo cui questo contratto potrebbe in definitiva minacciare i contribuenti francesi, poiché lo Stato francese garantisce l'85% dell'importo preso in prestito da Cairo dalle banche francesi in un credito di 10 anni per finanziare l'operazione. Come vedremo in questo articolo, non solo non esiste alcuna ragione oggettiva per prevedere un mancato pagamento da parte dell’Egitto, ma soprattutto, anche se ciò dovesse verificarsi, in nessun momento il contribuente francese dovrà essere chiamato in causa per riportare in pareggio i conti pubblici in questa materia.

Innanzitutto è importante ricordare che questo nuovo contratto non è l’unico contratto sugli armamenti che collega Francia ed Egitto. Il paese è stato infatti, nel 2015, il primo cliente esportatore degli aerei francesi, dando inizio ad una dinamica che oggi rende Rafale l'aereo da combattimento della sua generazione più esportato al mondo con 144 unità ordinate, dove il Typhoon L'Europa registra 123 ordini di esportazione; ordini dell'F/A 18 Super Hornet e della sua versione per guerra elettronica EA-18 Growler 119; ordina l'F16 Block 70/72 Viper 129; il Gripen svedese, tutte le versioni combinate, 98 ordini; e gli ordini russi Su35 64. Inoltre, il Cairo ha ordinato 3 anni fa la modernizzazione dei suoi 24 Rafale allo standard F3R, e Naval Group sta attualmente completando la costruzione di 4 corvette Gowind 2500, dopo che il paese ha acquisito i 2 BPC Mistral inizialmente costruiti per la Russia e una fregata FREMM. Tuttavia, ad oggi, Cairo ha rispettato tutti i suoi impegni finanziari, e supporre che non lo farà per questo nuovo contratto è semplicemente infondato.

FREMM Tahya Misr Nuovo canale di Suez Egitto 2 Defense News | Aerei da combattimento | Costruzione di aerei militari
L’Egitto ha acquisito la fregata FREMM Tahya Misr nel 2015 dalla Francia insieme ai due BPC Mistral e ad una flotta di 24 aerei. Rafale

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Notizie sulla difesa | Aerei da caccia | Costruzione di aerei militari

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli