Gran Bretagna e Norvegia studiano l'acquisizione di carri pesanti Leopards 2A7

Il carro armato pesante tedesco Leopard 2 è il più antico serbatoio di terza generazione progettato in Europa. È anche quella che ha ottenuto il maggior successo commerciale, con 3 clienti internazionali di cui 17 paesi europei e 13 membri NATO, per un totale di oltre 12 unità costruite. Fu superato solo in Occidente dall'americano M2.100 Abrams, che ne costruì 1 copie, ma esportò in soli 9000 paesi, nessuno dei quali è membro della NATO o dell'Unione Europea. Soprattutto, nel 9, il Leopard 2020 rimane l'unico carro armato europeo ancora assemblato dal suo progettista, l'azienda tedesca Krauss-Maffei Wegman, e dal suo partner Rheinmetall, che produce in particolare il cannone da 2 mm Rh-120.

Cinque anni fa, diversi membri della NATO stavano considerando di separarsi dalla loro forza di carri armati, ritenuta inadatta e costosa nel contesto di guerre di bassa e media intensità a cui avevano partecipato negli ultimi 5 anni. Ma gli sconvolgimenti geostrategici in Europa e nel mondo, e in particolare il rapido e significativo aumento di potere delle forze armate russe e cinesi, hanno portato alcuni di loro a rivedere le loro posizioni. Non solo manterranno i loro carri armati pesanti, ma alcuni potrebbero persino modernizzarli o addirittura sostituirli con veicoli blindati più moderni.

Le forze norvegesi hanno 36 Leopard 2A4 acquisiti usati

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE