Saab consegna il primo aereo radar GlobalEye agli Emirati Arabi Uniti

Oggi, il produttore di aeromobili svedese Saab ha consegnato il primo velivolo di allarme rapido GlobalEye di nuova generazione agli Emirati Arabi Uniti. Simbolicamente, questo è un passo importante per Saab in quanto cerca di imporre il suo nuovo velivolo AEW & C come standard per il futuro combattimento aereo. Da un punto di vista materiale, GlobalEye è basato sull'aereo commerciale canadese Bombardier Global 6000. Progettato per essere in grado di eseguire voli di durata molto lunghi, il Global 6000 offre al GlobalEye un'autonomia di 11 ore, una potenza elettrica significativa per i suoi sistemi di bordo, nonché un ampio volume di cabina che consente a cinque operatori di essere a bordo.

Per svolgere le sue missioni, GlobalEye ha l'ultima variante del radar Erieye di Saab. Questo pronto soccorso Erieye ora ha le antenne AESA con tecnologie GaN che ne migliorano notevolmente le prestazioni, la precisione e l'affidabilità. Secondo Saab, la portata operativa del radar è fornita per 600 km contro grandi bersagli aerei. Capace di trasmettere in onde basse e medie, l'Erieye ER dovrebbe anche avere buone capacità di rilevamento contro bersagli furtivi.

GlobalEye nei colori degli Emirati Arabi Uniti


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con pieno accesso gratuito sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso agli articoli di notizie, analisi e riepilogo. Gli articoli in Archivio (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti. L'abbonamento deve essere sottoscritto il il sito web di Meta-Defense


Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE