Discussione sulla precisione dell'attacco missilistico iraniano

Attacchi missilistici iraniani sulle basi Al Asad e Idlib in rappresaglia per l'attacco di droni che è costato la vita al comandante delle Guardie rivoluzionarie, il generale Souleimani, non ha rivendicato una vittima secondo le autorità americane, irachene e perfino francesi. Secondo informazioni corroboranti, Teheran avrebbe informato il Primo Ministro iracheno, Adel Abdel-Mehdi, degli imminenti scioperi due ore prima che avessero luogo, nonché gli obiettivi mirati, in modo da consentire alle forze presenti di s 'rimuovere. In tal modo, Teheran ha creato un contesto favorevole all'allentamento dell'escalation, che è stato rapidamente colto dal presidente Trump. Se solo possiamo essere soddisfatti di questa conclusione, due importanti risultati sono emersi a margine di questi scioperi:

Perché le difese antimissile americane non sono state in grado di fermare l'attacco?

Dalle tensioni dell'estate 2019 consecutiva l'attacco non rivendicato alle petroliere nel Golfo Persico, attacchi attribuiti dall'Occidente alle forze navali delle Guardie Rivoluzionarie, gli Stati Uniti hanno più volte annunciato il dispiegamento di nuove batterie di sistemi antiaerei e antimissili in Medio Oriente per proteggere gli interessi americani lì . Allo stesso modo, nuove batterie sono state dispiegate in autunno in seguito all'attacco di droni e missili da crociera alle strutture portuali petrolifere saudite, sempre attribuito all'Iran.

Tuttavia, sembra che gli attacchi iraniani siano stati difficilmente ostacolati dalla difesa antimissile americana, dal momento che vediamo un numero significativo di impatti sulle foto satellitari pubblicate a seguito dell'attacco alle basi in Iraq. Da queste osservazioni emergono due ipotesi, o i sistemi di difesa antimissile Patriot PAC non sono riusciti a intercettare i missili iraniani, oppure non erano presenti. In quest'ultimo caso, ci si potrebbe chiedere perché la più importante base che ospita le forze americane e alleate in Iraq non fosse protetta da questo tipo di attacco, quando le tensioni erano più alte nella regionee che i rischi di un attacco con missili balistici o da crociera erano ovviamente molto alti.

Il Patriot PAC-3 di Raytheon è oggi uno dei componenti principali della difesa contro i missili balistici della NATO
[Armelse]

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli con accesso gratuito completo sono disponibili nella sezione "Articoli gratuiti". Gli abbonati hanno pieno accesso a notizie, analisi e articoli di riepilogo. Gli articoli in Archivio (oltre 2 anni) sono riservati agli abbonati professionisti.

accesso ----- abbonarsi

Abbonamento mensile € 5,90/mese - Abbonamento personale € 49,50/anno - Abbonamento studenti € 25/anno - Abbonamento professionale € 180/anno - Nessun impegno di durata.


[/ Arm_restrict_content]

Leggere anche

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE