Moderni velivoli da addestramento e da attacco

Per quasi tre decenni, dopo la fine della Guerra Fredda, la maggior parte delle forze aeree mondiali rimase in un formato tecnologico relativamente fisso, ed era necessaria una deflazione di numeri e formati. In effetti, la necessità di ammodernare le flotte di velivoli da addestramento avanzato, utilizzati per addestrare il personale di volo prima di passare ai velivoli d'arma, è passata in secondo piano, con gli Stati Maggiori che fanno del loro meglio per preservare le proprie flotte da combattimento, innanzitutto. Inoltre, le riduzioni dei formati, spesso legate alla mancata sostituzione di apparecchiature obsolete, sono apparse meno importanti del mantenimento dei fondamentali economici, soprattutto da quando due gravi crisi hanno colpito l’Occidente nel 3 e nel 2008.

Con il ritorno delle tensioni internazionali, a partire dal 2013, e l’emergere di una nuova corsa agli armamenti, molti paesi hanno rivisto le proprie posizioni, aprendo un mercato significativo per gli aerei da addestramento e da attacco leggero. Per alcune forze aeree, si tratta principalmente di addestrare gli equipaggi su aerei con un ambiente di pilotaggio e capacità vicine a quelle degli aerei militari; per altre, questi aerei costituiscono un complemento di forza non militare trascurabile, soprattutto perché talvolta forniscono prestazione significativa. Diamo una panoramica di questi dispositivi.

Aero L-159 Alca – Repubblica Ceca

Durante la Guerra Fredda, l'impresa cecoslovacca Aéro Vodochody consegnò più di 6000 aerei da addestramento e d'attacco L-29 Delphin (3500 ex) e L-39 Albatros (2500 ex) ai membri del Patto di Varsavia e ai suoi alleati. Dopo il crollo del blocco sovietico, l’azienda ha perso i suoi mercati statali vincolati e oltre l’80% dei suoi ordini annuali. Per tornare su questo mercato, nel 1997 ha presentato l'L-159 Alca, un biposto monomotore da 8 tonnellate specializzato nell'addestramento avanzato e nel supporto a terra, dotato di cabina di pilotaggio e avionica moderna.

L159 Addestramento e attacco aeronautico | Bilanci delle forze armate e sforzi di difesa | Costruzione di aerei militari

La sua ala destra e l'assenza di postbruciatore limitano l'aereo al volo subsonico, ma può trasportare numerose armi tra cui il missile AIM-9M Sidewinder, l'IRIS-T e l'ASRAMM per il combattimento aereo ravvicinato, oltre a varie bombe guidate e AGM -65 Missili Maverik e AGM-88 Harm per attacchi a terra. Nonostante il suo prezzo unitario inferiore a 10 milioni di dollari, è stato ordinato solo dalla Repubblica Ceca (24 esemplari) e dall'Iraq (14 esemplari). L'aereo fu acquistato anche dalla compagnia americana Draken International in 21 esemplari, l'L-159 era destinato a simulare gli aerei avversari nell'ambito dell'addestramento dei piloti dell'aeronautica americana.

Leonardo M-346 Master – Italia


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Aviazione da addestramento e attacco | Bilanci e sforzi di difesa delle Forze Armate | Costruzione di aerei militari

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli